La chiesa più bella della plaga

La chiesa più bella della plaga

Chi contribuiva alla costruzione delle grandiose cattedrali medievali, sapeva che non ne avrebbe visto il compimento. In tutti vi era però la consapevolezza della brevità della vita e che la terra era una valle di lacrime. Similmente, al conte Giovanni Martinengo Villagana ed alla nipote Caterina toccò in sorte di non vedere nel suo completo splendore la chiesa parrocchiale di Villachiara, da loro voluta quale estremo gesto di mecenatismo e di fede. Ai parroci ed alla popolazione del paese del XX secolo è toccato invece il compito di abbellirla con affreschi, statue, nuovi altari, marmoreo pavimento, sacri arredi&
Reduce da una completa opera di restauro, il magnifico tempio neoclassico rimane nel cuore dei villaclarensi quale luogo privilegiato in cui vengono scandite le tappe del loro cammino di fede. Anche l'organo Tamburini ha ripreso ad inondare con i suoi suoni le volte luminose sorrette dalla serie spettacolare delle colonne di ordine corinzio. 

Ultima modifica: Mer, 04/01/2017 - 11:33